partner

CAPOFILA: Confindustria Trapani

Confindustria è la principale organizzazione rappresentativa delle imprese manifatturiere e di servizi in Italia e ha la funzione di rappresentare le esigenze e le proposte del sistema economico italiano nei confronti delle principali istituzioni politiche e amministrative.
Presente a Trapani da oltre cinquanta anni, Confindustria esprime il sistema industriale del territorio partecipando attivamente al suo sviluppo e alla sua trasformazione dal dopoguerra a oggi.


Provincia Regionale di Trapani

La Provincia Regionale di Trapani è la più occidentale delle province della Sicilia e occupa una superficie di 2459 km quadrati e conta poco meno di 450.000 abitanti.
Sempre attenta alle esigenze del territorio, partecipa attivamente a diversi progetti per incentivare lo sviluppo del territorio e delle imprese locali.
L’appartenenza della Provincia Regionale ad un più vasto territorio dell’intera isola proiettata dall’Europa verso il Mediterraneo la impegna a favorire occasioni di incontro sia verso Paesi europei che verso quelli marittimi circostanti.

Consorzio Siciliano per la Valorizzazione del Pescato - Distretto produttivo della pesca (COSVAP )

Il Distretto Produttivo della Pesca di Mazara del Vallo comprende circa 150 aziende che operano in tutto il settore della pesca: cantieri navali, armatori, aziende per la lavorazione e conservazione dei prodotti della pesca, imprese di servizi. Inoltre, fanno parte del distretto anche numerosi istituti di ricerca ed enti scientifici, laboratori, associazioni di produttori, il Comune di Mazara del Vallo, la Provincia di Trapani.
L’obiettivo del Consorzio è di favorire le strategie di crescita a livello locale e regionale attraverso l’attuazione di programmi e iniziative d’internazionalizzazione, innovazione e integrazione, sostenendo la creazione di settori produttivi e commerciali nei paesi rivieraschi.

Consorzio distretto vitivinicolo della Sicilia Occidentale

L’arte del vino in Sicilia ha origini antichissime e la Sicilia, con i suoi 128.000 ettari di superficie vitata, è la regione italiana con il più elevato patrimonio viticolo e quella in cui si concentra la maggiore produzione in volumi di vino, superiore, del 10% circa, al dato medio nazionale. Il settore vitivinicolo è uno tra i più importanti per l’economia regionale ed è in questo contesto che nasce il Distretto Vitivinicolo della Sicilia Occidentale.
Costituito nel 2006, mediante la firma di un protocollo d’intesa da parte di numerosi attori economici e sociali, il Consorzio si pone l’obiettivo di mettere in atto una strategia di lungo respiro per il rilancio di tutto ilcomparto vitivinicolo del territorio

Consorzio filiera olivicola soc coop

Il consorzio oggi è costituito da 75 aziende di cui 56 operanti nella produzione di olive da mensa e da olio, 18 che si occupano della trasformazione, e una operante nel campo dei servizi.

Il comparto olivicolo cui fa riferimento il Consorzio è:
- l’Olio extravergine d’oliva DOP “VALLE DEL BELICE”
- le Olive da mensa DOP “NOCELLARA DEL BELICE”

Gli obiettivi che la società consortile si pone riguardano: la gestione dell’immagine comune dei consorziati attraverso l’organizzazione di specifiche campagne pubblicitarie e promozionali; l’internazionalizzazione delle imprese attraverso la partecipazione collettiva a mostre o fiere;
ricerche e studi di mercato concernenti Paesi esteri e infine l’organizzazione di convegni, seminari ed eventi formativi.

GICA (Groupement des industries Conserves Alimentaires)

L’associazione delle industrie di conserve alimentari (GICA) è un’organizzazione che riunisce i professionisti del settore della filiera della trasformazione di prodotti quali la frutta, la verdura ed il pesce.
La missione del GICA è di contribuire a mettere insieme le varie fasi della produzione; facilitare il dialogo tra l’amministrazione e professionisti e partecipare alla promozione delle esportazioni. Inoltre, il GICA assiste le imprese nell’utilizzo e nell’applicazione delle nuove tecnologie, oltre a realizzare delle banche dati con i risultati delle proprie ricerche.

UTAP (Union Tunisienne de l’Agriculture et de la Peche)

L’Unione tunisina dell’agricoltura e della pesca è un’organizzazione professionale nazionale di sviluppo a carattere sindacale.
Fondata nel 1950, è il coronamento di un movimento sindacale agricolo, che ha avuto inizio nel 1920 il cui obiettivo era di creare associazioni professionali agricole in diverse parti del paese per la lotta contro il colonialismo.
L’UTAP raggruppa gli operatori, grandi e piccoli, dei settori dell’agricoltura e della pesca e le cooperative. Essa è parte attiva nella stesura dei provvedimenti e degli orientamenti riguardanti i settori di competenza e cerca di assicurare la rappresentanza dei produttori di piccole dimensioni, oltreché di agevolare il loro accesso al credito e le relazioni internazionali.


CTAA (Centre Technique Agro Alimentaire)

Il CTAA è il primo centro tecnico agroalimentare in Tunisia e da oltre 12 anni mette a disposizione le sue competenze e le sue esperienze al servizio dei professionisti per rafforzare il dinamismo del settore. Il CTAA fornisce supporto e assistenza per la crescita e competitività delle imprese in un mercato di libero scambio.
L’obiettivo è di aiutare le aziende a consolidare le esperienze per affrontare le nuove sfide commerciali e regolamentari del mercato locale e dei mercati esteri.

IRTV (Institut de Recherche Veterinaire de Tunisie)

L’Istituto di Ricerca Veterinaria Tunisino nasce nel 1970.
L’Istituto è responsabile delle operazioni e di ricerca e sperimentazione nel campo della scienza veterinaria.
Ha il compito di organizzare, creare e pubblicare tutto il lavoro di analisi e ricerca sulla salute degli animali e sui prodotti alimentari di origine animale; L’IRVT partecipa alla formazione di studenti e fornisce, in collaborazione con la Scuola Nazionale di Medicina Veterinaria, una preparazione ai fini della specializzazione e del perfezionamento dei dirigenti.